Chiacchiere di carnevale friabilissime

Gennaio 26 11:19 2019 Stampa

La ricetta delle chiacchiere di carnevale è estremamente semplice ma se vi danno una ricetta poco bilanciata negli ingredienti, potrebbero non venirvi a regola d’arte: devono essere piene di bolle, friabilissime, croccanti e belle gonfie. Con i nostri ingredienti riuscirete ad ottenere delle chiacchiere di carnevale ( o frappe, bugie…) perfette come quelle della pasticceria. Vi chiederanno tutti: Da dove le avete comprate? chiacchiere friabili ricetta

La ricetta delle chiacchiere tradizionale…della nonna

Le nostre ricette tradizionali sono quelle di mia nonna e dunque abbastanza antiche ma andiamo sul sicuro, mia nonna non ne sbagliava una, ecco le dosi perfette per fare le chiacchiere in casa senza rischiare di buttare via tutto:

  • 500 gr di farina 0
  • 100 ml di vino bianco
  • 4 cucchiai di olio di semi di girasole
  • 1 pizzico di sale
  • 3 uova
  • 4 cucchiai di zucchero
  • Zucchero a velo per spolverizzare
  • 1 litro di olio di semi di arachide per friggere
  • Scorza grattugiata di 1 limone

Chiacchiere piene di bolle

Per far venire le chiacchiere piene di bolle è importante la componente alcolica. Potete usare rum, marsala come Iginio Massari, vino bianco, grappa, limoncello, anice. Scegliete in base a quello che secondo voi ha il sapore migliore. Per noi il vino bianco è perfetto, probabilmente perché lo usiamo in tantissime ricette di dolci tradizionali come le intorchiate pugliesi o le cartellate natalizie.

In ogni caso è importante che su 500 grammi di farina ci siano 100 ml di alcol. L’alcol agirà come lievito naturale facendo gonfiare le chiacchiere e creando le famose bolle. Non serve il lievito!

Chiacchiere friabili e croccanti

Per evitare che vi vengano dure come se fossero già vecchie, noi usiamo l’olio di semi di girasole e uova. È importante anche la frittura. Non deve superare i 175 gradi. In genere vi basta scaldare bene l’olio e poi abbassare la fiamma al minimo sul fuoco più grande. Vi verranno così leggermente dorate e non brune bruciacchiate. Non devono neanche essere oleose e quindi non meno di 175 gradi. Se volete essere precisi, acquistate un termometro da cucina.

Conservate bene le chiacchiere

Le chiacchiere andrebbero mangiate il giorno stesso o il giorno dopo averle fritte. Altrimenti chiudetele bene in un contenitore ermetico e si manterranno friabili per una settimana.

Le chiacchiere al forno

Se con le chiacchiere non riuscite a trattenervi e ne mangiate una dopo l’altra ( vi capiamo!), per sentirvi meno in colpa, potreste cuocerne una parte al forno. Noi facciamo la stessa ricetta e le inforniamo a 200 gradi ventilato per 8 minuti. Il sapore delle chiacchiere al forno è simile a quello delle chiacchiere fritte. Ma fritte sono decisamente più buone. In fondo si mangiano solo una volta all’anno…quindi possiamo fare uno strappo nel mese di febbraio -_- no?

Tra l’altro anticamente le chiacchiere erano persino fritte nello strutto. Una bontà inaudita e grassissima.ricetta delle chiacchiere al forno

Errori da evitare quando si fanno le chiacchiere in casa

  1. Farle troppo spesse: Le chiacchiere tradizionali sono sottili e vi servirà la macchinetta per stendere la pasta.
  2. Friggerle nell’olio di oliva: L’olio migliore per friggere le chiacchiere è quello di semi di arachide a causa del punto di fumo maggiore: 200 gradi contro i 180 dell’olio di oliva. Superato il punto di fumo l’olio rilascia sostanze tossiche e cancerogene
  3. Sbagliare la componente alcolica: Se ne mettete troppo poco le chiacchiere non saranno piene di bolle come da tradizione
  4. Usare il lievito: Non serve a niente il lievito nelle chiacchiere

chiacchiere di carnevaleVi è piaciuta la ricetta perfetta delle chiacchiere? Provate a cimentarvi con altri dolci tradizionali italiani come il tiramisù, il pan di spagna o la colomba pasquale fatta in casa.

 

 

 

 

  Article "tagged" as:
  Categories:
leggi altri post

L'autore di questo articolo:

cucinageek
cucinageek

Leggi Altri Post
lascia un commento

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti. Potresti lasciarci tu il primo?

Potresti iniziare tu la discussione.

Aggiungi un commento


Warning: Illegal string offset 'rules' in /home/cucinage/public_html/wp-content/themes/gadgetine-theme/functions/filters.php on line 206