Polpettone ripieno al sugo

Marzo 16 16:31 2019 Stampa

Il polpettone ripieno al sugo è il secondo di carne tipico della domenica che cucinava mia nonna. Ci metteva dentro le uova sode, il prosciutto e il formaggio e profumava tutto il palazzo di polpettone, si sentiva sin giù al portone. La ricetta che condividiamo oggi con voi è proprio quella cucinata con amore dalla nonna che ci faceva uscire anche un bel primo piatto, in genere i sedanini al sugo, lo stesso sugo in cui cuoce a fuoco lento il polpettone.

Ingredienti del polpettone ripieno al sugo

  • 600 gr di carne macinata (metà manzo e metà maiale)
  • 4 uova + 1 albume ( 3 uova si fanno sode, 1 nella carne macinata, l’albume per compattare)
  • 60 gr di prosciutto cotto
  • 100 gr di galbanone tagliato a fette
  • Prezzemolo tritato
  • 3 fettine di aglio tritato
  • Olio di oliva nel sugo
  • Pepe quanto basta
  • Sale ( 1 pizzico nel polpettone e un pizzico nel sugo, ma assaggiate e nel caso aggiungete massimo un pizzico in più!)
  • 3 cucchiai di parmigiano reggiano
  • 1 litro di passata di pomodoro fatta in casa
  • 100 gr di mollica di pane raffermo ( noi usiamo quella del pane di Altamura fatto in casa)
  • 100 ml di latte
  • 20 gr di cipolla

Preparazione del polpettone

  1. Per prima cosa mettiamo 3 uova in un pentolino con acqua fredda, portiamo l’acqua a bollore e le cuociamo per 8 minuti
  2. Mettiamo la mollica in una ciotola e la inumidiamo con il latte
  3. In una ciotola mettiamo la carne, 1 uovo, manciata di prezzemolo, 3 cucchiai di parmigiano, sale ( un pizzico, massimo due) e la mollica inumidita di latte
  4. Amalgamiamo per 10 minuti il composto di carne macinata
  5. Togliamo la scorza dalle uova sode
  6. Mettiamo il composto ottenuto sulla carta da forno e schiacciamo con le mani sino ad ottenere un composto di carne alto 2 cm a forma rettangolare e con solo il bordo alto e basso un po’ più sottili
  7. Farciamo il polpettone con le fette di prosciutto cotto, il formaggio e le tre uova sode
  8. Cerchiamo di lasciare liberi dal ripieno i bordi e, anche se ci piacerebbe, non farciamolo troppo altrimenti come lo chiudiamo? 😉 Condiamo le uova con sale e pepe.
  9. Aiutandoci con la carta da forno e chiudiamo il polpettone sigillandolo con le dita
  10. Compattiamo il polpettone con l’albume, sarà la colla che non lo farà spaccare in cottura
  11. Rimettiamolo nella carta da forno, lo chiudiamo a caramella e teniamo il polpettone in frigo per due ore
  12. In una pentola capiente in cui possa entrare il polpettone e avere spazio per il sugo, soffriggiamo la cipolla tritata in 4 cucchiai di olio
  13. Aggiungiamo la passata di pomodoro e un pizzico di sale
  14. Portiamo a bollore il sugo e poi ci mettiamo il polpettone che cuocerà per due ore con coperchio
  15. Durante le due ore ogni tanto controlliamo e con un cucchiaio grande mettiamo il sugo sulla parte di sopra e giriamo il polpettone almeno una volta

Consigli per non far spaccare il polpettone

Servire un polpettone tutto rotto non è il massimo quindi evitate di friggerlo perché un polpettone così grande si romperebbe inevitabilmente. Cercate di seguire tutti i nostri passaggi ( li vedete chiaramente nella nostra video ricetta), soprattutto l’accorgimento dell’albume, che farà da collante naturale per rendere più compatto il polpettone e non si aprirà tutto nel sugo creando un pasticcio inguardabile. Lo servirete in tavola tutto intero e lo taglierete in modo che si vedano le uova sode, il prosciutto e il formaggio.

Il polpettone non deve essere secco

Si tratta di un piatto bello pesante, ma è anche importante che non sia secco. Per non farlo venire secco basta scegliere la carne giusta con la corretta componente grassa. Non potete fare il polpettone con carni magre, altrimenti viene inevitabilmente secco.

Consiglio Geek: Pert portavi avanti potreste prepararlo la sera, tenerlo in frigo la notte e cuocerlo la mattina.

Ti è piaciuta la ricetta del polpettone di mia nonna? Potresti essere interessato ad altri piatti tipici della domenica cucinati da mia nonna: le braciole baresi al sugo, le cozze ripiene pugliesi oppure le seppie ripiene al sugo.

 

  Article "tagged" as:
  Categories:
leggi altri post

L'autore di questo articolo:

cucinageek
cucinageek

Leggi Altri Post
lascia un commento

3 Commenti

  1. Ivana
    Aprile 13, 09:24 #1 Ivana

    Buongiorno ragazze!
    Pugliese di nascita ma trasferita in Emilia…qui non c’è il nostro pane: con cosa posso sostituire la mollica?

    Reply to this comment

Aggiungi un commento


Warning: Illegal string offset 'rules' in /home/cucinage/public_html/wp-content/themes/gadgetine-theme/functions/filters.php on line 206